LASΞR REMΘVAL 

Presso il nostro studio medico lavorano in sinergia Tattoo artists e medici specializzati in dermatologia per l’esecuzione di un Cover-up o la rimozione totale di un ricordo fino ad ora indelebile.

La scelta del trattamento Laser e’ quasi obbligata quando si vuole creare un Cover-Up in assoluta libertà, utilizzando colori vivaci e linee volontarie, senza obbligare l’artista a coprire il vecchio inchiostro con un tatuaggio piu’ impegnativo, invadente, scuro e piu’ grandi di prima. Bastano poche sedute infatti per schiarire i tatuaggi, una nuova tecnica che finalmente lascia spazio alla creatività dell’artista e soprattutto la libertà del cliente di decidere ciò che vuole.

 IL NΘSTRO ΛMBULATΘRIO 

  FΔQ  

Tempistiche di trattamento

Le opinioni sono tante, il nostro dermatologo consiglia di lasciar passare 8 settimane tra una seduta e l’altra. Ricorda che il compito del laser è quello di frammentare le molecole di pigmento per renderle estremamente piccole in modo che i fagociti possano catturarle ed eliminarle tramite il sistema linfatico. Questo procedimento richiede dei tempi fisiologici diversi per ognuno, ravvicinare le sedute sarebbe un dispendio economico inutile perché non si darebbe il tempo necessario al corpo di eliminare le particelle micronizzate.

Cover up

La scelta del trattamento Laser e’ quasi obbligata quando si vuole creare una Cover-Up in assoluta libertà, utilizzando colori vivaci e linee volontarie, senza obbligare l’artista a coprire il vecchio inchiostro con un tatuaggio piu’ impegnativo, invadente, scuro e piu’ grandi di prima. Bastano poche sedute infatti per schiarire anche i tatuaggi piu’ scuri, una nuova tecnica che finalmente lascia spazio alla creatività dell’artista e soprattutto la libertà del cliente di decidere ciò che vuole.

Come agisce

Il laser che utilizziamo all’interno del nostro studio medico entra a contatto con il pigmento, lo colpisce e lo scinde in piccole particelle che vengono a loro volta catturate dai fagociti e direzionate al sistema linfatico che le eliminerà nel tempo. Ovviamente questo processo avviene per gradi, un tatuaggio non si può rimuovere in una sola seduta, anzi e’ un processo lungo se fatto con cura. Piu’ info nella sezione “rimuovere un tattoo” qui a sinistra.

Tempistiche di rimozione

Il tempo e il numero di sedute variano da caso a caso e le variabili che li determinano sono le seguenti:
 -dimensioni
-età del tatuaggio (più è ‘vecchio’ e prima si riduce)
-tipo di pigmento (bianco e nero o colore)

In media per un tatuaggio in bianco e nero, abbiamo bisogno di 4/6 sedute per raggiungere un ottimo risultato. 
In caso si valutasse di eseguire una cover-up (ovvero la copertura con un nuovo tatuaggio), basterà sbiadire il tatuaggio che si vuole nascondere per lasciare una maggiore libertà a te e al tatuatore di creare un disegno che non sia vincolato alle linee già esistenti.
Per un preventivo più dettagliato chiama in studio e prendi un primo appuntamento GRATUITO per una visita conoscitiva con il medico che valuterà le tempistiche, i costi e la fattibilità.

Costo della rimozione

La prima visita con il nostro medico è gratuita al fine di valutare costi e tempistiche.
Ogni seduta ha un valore minimo di €100 e viene eseguita solo ed esclusivamente dal medico specializzato all’interno dell’ambulatorio. Il costo della seduta comprende anche la crema anestetica (AnesDerm) e la crema per l’aftercare da utilizzare per il mese successivo (Keradion), le creme vengono regalate dal nostro Staff nuove e sigillate, poiche’ sono parte fondamentale del trattamento.

Il numero di sedute varia a seconda delle dimensioni, del tipo di pigmento utilizzato e dal desiderio del cliente che può decidere se finalizzare la rimozione ad una Cover-up oppure all’eliminazione completa del disegno.

Fissa un appuntamento gratuito per avere un preventivo su misura, scrivici dall’area contatti!

Sopportazione del dolore

Con la nuova tecnologia presente in ambulatorio attraverso la quale al laser è sempre accompagnato un manipolo con l’emissione di aria fredda, il dolore è decisamente ridotto e equivale ad una sensazione di calore e pizzicore. La rimozione del tatuaggio però non è totalmente indolore. In caso la soglia del dolore fosse molto bassa, è possibile utilizzare una crema anestetica che vi regaleremo prima di iniziare il trattamento (1 ora), ma non si tratta di uno step obbligatorio. Ogni punto del corpo a sensibilita’ diversa, il trattamento in se’ e’ rapido, e dura una decina di minuti.

Si ricorda che la crema anestetica ha effetto solo se messa sulla zona da trattare almeno un ora prima e se impacchettata con pellicola trasparente in modo da non essere dispersa.

COSA INTENDIAMO PER PULIZIA DELLO STUDIO

Negli studi BodyBag vengono eseguite giornaliere pulizie delle aree di lavoro e delle attrezzature con DENTIRO Sensitive, della ditta OROCLEAN (www.oroclean.com), e salviette imbevute di NEOXIDINA. Gli strumenti non monouso e i gioielli sono prima disinfettati con DURR ID 212forte (www.duerr.de) , prodotto di tipo dentistico, non tossico e a largo spettro d’azione, con un breve tempo di efficacia contro batteri, funghi, virus e tubercolosi; vengono poi lavati in ultrasuoni BRANSON 2510 (www.bransonultrasonics.com) e dopo sterilizzati in autoclave (sterilizzazione a vapore sotto pressione) ALTAIR classe B (www.yeson-medicine.com/en/products_detail.asp?p_id=11) e conservati negli armadi con lampade UV GERMY GIMA 30 w plus (www.twenga.it).

Gli aghi sono tutti rigorosamente monouso con marchio CE e sono mensilmente trasportati e smaltiti con codice CER 180103 dalla ditta ECOIDE BLU.

Negli studi BodyBag viene applicata un’igiene coscienziosa e si ha un’attenta cura in merito alle politiche di sicurezza e alla salute delle persone che lavorano nello studio (conforme alla legge legge D.L. 81/2008 vedi certificati SINCER (www.sincersrl.com)

Abbiamo frequentato tutti i corsi di aggiornamento di igiene e sterilizzazione della A.P.T.P.I. (www.aptpi.org) e il corso della regione Emilia Romagna conforme alle linee guida DGR 4650 dell’11-04-2007 (Vedi certificati Ausl e A.P.T.P.I)

Bodybag collabora con la ASL di Bologna nei Corsi organizzati per tatuatori e piercers (conformi alle linee guida della regione Emilia Romagna DGR 4650 ), con interventi che riguardano aspetti della pratica di piercing e in particolare la biocompatibilità dei materiali usati nei piercing (www.dsp-auslbo.it).

Post trattamento

Dopo il trattamento il medico umetterà l’area interessata e la benderà con una garza. 
Nelle prime 24 h ti consigliamo di applicare del ghiaccio e mantenere la zona coperta, evita sforzi fisici, allenamenti intensi e il contatto con l’acqua almeno nella parte trattata.
Trascorse le 24 h applica una crema idratante 2 volte al giorno per ammorbidire le piccole croste e lenire le vesciche che si possono formare dopo il trattamento, ripeti il procedimento fino a completa guarigione. Come nel post tatuaggio, è importante non grattarsi, non rimuovere le croste e non scoppiare le vesciche. Sono invece vietate l’esposizione solare e lampade abbronzanti per i 2 mesi successivi. Se la zona è esposta costantemente al sole (mani, viso, collo) è tassativo l’utilizzo  quotidiano di una protezione solare alta (+50 SPF).

Cicatrici

Nella maggior parte dei casi trattati il laser non è stato causa di cicatrici, molto spesso i cheloidi sono più una traccia lasciata dal tatuaggio stesso che, una volta schiarito o rimosso il colore, resta sulla superficie della pelle. Quando si tratta un pigmento certificato e di un tatuaggio eseguito bene, e il post trattamento viene eseguito in maniera corretta, le cicatrici non si possono manifestare.

Ci sono persone che hanno una predisposizione generale a creare un tessuto cicatriziale più consistente, in quel caso ci sono maggiori probabilità che si manifestino, ma il cliente sa gia’ di questa sua condizione e si utilizzeranno potenze piu’ basse.

La seduta

Il medico si preoccuperà di disinfettare il tatuaggio e l’area circostante, dopodiché punterà il laser sulla zona interessata partendo da un punto per poi proseguire lungo tutto il disegno che si vuole rimuovere. Durante la seduta il cliente percepirà calore o un lieve pizzicore mitigati tramite l’accostamento di aria fredda che viene direzionata accanto al raggio di azione.